Chi Addobba La Casa Per Natale Con Molto Anticipo è Una Persona Felice E Socievole: Lo Dice La Scienza

foto

Al termine dell’estate c’è chi gioisce e che si dispera: alcuni guardano con impazienza all’arrivo del freddo, dei maglioni e delle festività natalizie, altri che pensano già alle prossime vacanze al mare. A riguardo, la scienza si è schierata a favore di coloro che tirano fuori dagli scatoloni le decorazioni invernali e natalizie molto tempo prima dell’arrivo dell’inverno vero e proprio. Pare che chi fa questa cosa, o comunque chi è proiettato verso il mese di Dicembre prima del dovuto, sia una persona più felice e serena. 

 L’ESPOSIZIONE NATALIZIA

Ogni anno assistiamo ad un fenomeno che non a tutti piace: l’esposizione prematura delle decorazioni natalizie, magari quando il clima e l’atmosfera in generale ancora non richiamano alla mente le festività. Eppure, alcune persone sembrano proprio non poter fare a meno di anticipare i tempi, provando un senso di gioia e benessere nell’addobbare la casa a festa quando ancora il ricordo delle vacanze estive è fresco.

STUDI PER GLI APPASSIONATI

Psicologi e sociologi hanno indagato questo fenomeno, traendo delle conclusioni molto interessanti: fondamentalmente, chi espone gli addobbi natalizi prima del tempo, lo fa perrivivere momenti associati al benessere e alla serenità. Si tratta di sensazioni maturate molto spesso nell’età infantile, quando il Natale era una festa per cui valeva la pena fare un lungo conto alla rovescia. Le decorazioni, quindi, non sono altro che delle ‘ancore’ per rimanere nella magica atmosfera del Natale.

PERSONE FELICI

Inoltre, le persone che hanno l’abitudine di pensare al Natale o all’inverno solo poco tempo dopo la fine dell’estate sono accomunate da tratti caratteriali specifici: esse sono molto spesso persone felici, positive ed ottimiste, che non si curano molto del giudizio degli altri, né seguono un calendario o un orologio per essere felici. Se anche voi siete di quelle persone che inizierebbero i preparativi per il Natale ad agosto, non saremo noi a giudicarvi. Quello che emerge, in fin dei conti, è la vostra simpatia e la vostra felicità contagiosa.

SEGUICI SU FACEBOOK: